Ricerca per:
Foto di Kampus Production da Pexels

Gennaio 2019 buoni celiachia dematerializzati Valle d’Aosta

A partire da gennaio 2019 i buoni celiachia dematerializzati sono utilizzabili anche nella regione Valle d’Aosta

In Valle d’Aosta è partita a gennaio 2019 la nuova gestione informatizzata dei buoni celiachia che consente ai cittadini di utilizzare la Tessera Sanitaria per l’acquisto di prodotti senza glutine.

Gli aventi diritto sono identificati attraverso l’attribuzione del codice di esenzione nazionale 059, (DPCM del 12/01/2018 e Delibera Regionale 634 del 2017) riconosciuto a fronte di idonea certificazione specialistica. Rientra nell’esenzione anche la variante clinica della dermatite erpetiforme.

La piattaforma per la gestione dei buoni dematerializzati è GOpenCare (utilizzato anche da Piemonte e Marche).

Gli esercizi commerciali valdostani specializzati in prodotti senza glutine convenzionati con l’Azienda USL, possono erogare, con oneri a carico del Servizio Sanitario Regionale, gli alimenti senza glutine inclusi nel Registro nazionale del Ministero della Salute.

Software GDI

I punti vendita specializzati in prodotti senza glutine dotati di apposito software gestionale, si interfacceranno con la piattaforma per consentire la corretta gestione dei buoni dematerializzati.

Il software GDI Celiac, permette una corretta gestione di tutti i processi di vendita attraverso il sistema GOpenCare, garantendo il buon esito delle transazioni.

Grazie al costante impegno di Ergo-Web tutte le funzioni del software gestionale GDI Celiac sono sempre ottimamente performanti.

Se il tuo punto vendita necessita di un consulto professionale, contattaci senza impegno.

    foto creata da azerbaijan_stockers - it.freepik

    Marzo 2020 buoni celiachia dematerializzati nelle Marche

    Da marzo 2020 nelle Marche funziona il sistema GOpenCare per la gestione dei buoni celiachia dematerializzati

    Dal primo marzo 2020  ha ufficialmente preso avvio la gestione dei buoni celiachia dematerializzati nell’Area Vasta 1 (Fano, Pesaro e Urbino).

    Il nuovo processo, in precedenza già sperimentato nelle Aree Vaste 4 (Fermo) e 5 (Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto), è stato esteso per le aree Vasta 2 (Fabriano, Jesi, Senigallia e Ancona) e 3 (Macerata, Civitanova e Camerino) tra aprile e maggio 2020.

    La nuova modalità gestionale per l’erogazione degli alimenti senza glutine utilizza il sistema GOpenCare (lo stesso adottato da Piemonte e Valle d’Aosta).

    I nuovi buoni celiachia dematerializzati fruibili in tutto il territorio marchigiano saranno accreditati direttamente sulla tessera sanitaria dell’avente diritto.

    I punti vendita marchigiani specializzati in prodotti senza glutine in convenzione con l’ASUR, per poter mantenere questo contratto, devono aggiornare o cambiare il software gestionale; questo sforzo economico si traduce fin da subito in un vantaggio di tempo ed organizzazione.

    Foto di Monstera da Pexels

    Dotarsi del corretto programma permette di migliorare ulteriormente tutti i processi di vendita e rendicontazione.

    Ergo-Web, da sempre a supporto dei negozi specializzati nella vendita dei prodotti senza glutine, grazie a GDI Celiac, permette, con pochi semplici passaggi, una corretta rendicontazione verso l’ASUR.

    I principali vantaggi del software gestionale GDI Celiac sono:

    • Scontrino a termine di legge con la dicitura: CORRISPETTIVO NON RISCOSSO.
    • Passaggi automatizzati per la rendicontazione verso l’ASUR.
    • Passaggi automatizzati per la rendicontazione fiscale.
    • Possibile integrazione con e-commerce.

    Se sei interessato al nostro software puoi leggere MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi contattarci senza impegno.

      Foto di Adriano Gadini da Pixabay

      Gennaio 2022 buoni celiachia dematerializzati in Calabria

      Da gennaio 2022 la Regione Calabria utilizzerà il sistema Exprivia per passare ai buoni celiachia dematerializzati

      La Regione Calabria si aggiunge alle regioni italiane che hanno saputo adeguarsi al sistema digitalizzato di gestione dei buoni celiachia.

      Il passaggio avverrà il 1° gennaio 2022, data in cui anche i celiaci calabresi potranno usare la tessera sanitaria TS-CNS, per acquistare i prodotti presenti nel Registro nazionale degli alimenti senza glutine.

      I negozi specializzati in prodotti senza glutine in convenzione con il SSN, di conseguenza, dovranno adeguarsi al nuovo sistema per poter continuare ad erogare gli alimenti in convenzione.

      La struttura regionale calabrese utilizza il sistema Exprivia, con il quale il gestionale del punto vendita dovrà interfacciarsi per il buon esito delle transazioni.

      Il nostro software GDI Celiac, è perfettamente integrato con la piattaforma Exprivia e permette la semplificazione gestionale e fiscale del negozio specializzato in alimenti Gluten free.

      Foto di Henri Mathieu-Saint-Laurent da Pexels - Gluten free
      Gluten free

      Quali caratteristiche minime deve avere un buon gestionale?

      • Aggiornamento in tempo reale della Banca Dati prodotti erogabili.
      • Visione globale del business.
      • Consultabile in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.
      • Interfaccia guidata ed assistita.
      • Archivi anagrafici estendibili.
      • Integrazione con Oggetti Multimediali.
      • Office Automation da e verso le suite Microsoft Office e OpenOffice.
      • Office Automation con sistemi di posta elettronica.
      • Codifica dei prodotti.
      • Gestire un numero illimitato di listini prezzi.
      • Gestione spesa con buoni cartacei.
      • Gestione spesa con buoni dematerializzati (dove già attivi).
      • Emissione fattura.
      • Chiusura di cassa.
      • Analisi di magazzino.
      • Inventario.
      • Gestione ordini e fornitori.
      • Adempimenti fiscali.
      • Emissione scontrino prodotti erogati ASL con dicitura “CORRISPETTIVO NON RISCOSSO”.
      • Spesa online.
      • Integrazione con e-commerce.

      Se sei interessato a maggiori informazioni, non esitare a contattarci senza impegno.

      Glutein Free Celiac Disease Concept

      Buono celiachia a maggio 2020 in Liguria diventa elettronico

      Da maggio 2020 il buono celiachia in Liguria diventa elettronico, rendendo più facile la gestione dei punti vendita

      Grazie a questo nuovo sistema, che prevede la dematerializzazione dei buoni cartacei per la celiachia, tutti i pazienti liguri, affetti da celiachia o Dermatite erpetiforme, potranno acquistare i prodotti inseriti nel registro nazionale del ministero della Sanità, presentando la tessera sanitaria e utilizzando l’apposito PIN.

      I negozi specializzati in prodotti senza glutine per poter mantenere la convenzione con l’ASL devono essere conformi a questo processo di vendita, utilizzando un software compatibile con la piattaforma regionale.

      CNS CRS tastierino POS

      Il gestionale GDI Celiac è perfettamente integrato con il sistema regionale Ligure Alisa, che utilizza il progetto Celiachi@-RL.

      Per utilizzare il budget mensile, il cliente comunica alla cassa che intende usufruire del budget per il pagamento dei prodotti, inserendo nell’apposito dispositivo la tessera sanitaria e digitando il proprio pin.

      Il sistema provvede alla verifica dell’importo disponibile, dispone la validazione della transazione e l’emissione dello scontrino con tutte le informazioni utili.

      Lo scontrino deve riportare il budget mensile residuo e, per l’importo a carico del SSN e deve risultare la dicitura “CORRISPETTIVO NON RISCOSSO”.

      Il tuo punto vendita è convenzionato con l’ASL e il gestionale permette il rispetto di tutte le incombenze?

      Ti basta schiacciare un bottone per generare in automatico tutta la rendicontazione all’ASL?

      Se il gestionale del tuo negozio ti dà dei problemi, contattaci per un consulto professionale senza impegno.

        Tessera sanitaria

        Convenzione ASL per la vendita dei prodotti per celiaci

        Al negozio specializzato nei prodotti senza glutine serve la convenzione ASL per la vendita dei prodotti per celiaci

        Una caratteristica fondamentale per il successo di un negozio specializzato nella vendita di prodotti senza glutine è la convenzione ASL per la vendita dei prodotti ai cittadini celiaci.

        Le persone affette da celiachia, godono di un’agevolazione importante dispensata dal SSN per poter soddisfare le loro esigenze alimentari.

        Le necessità sanitarie prevedono un’alimentazione controllata e gli alimenti ammessi rientrano in un apposito registro nazionale costantemente aggiornato.

        Gluten free food. Various pasta, bread and snacks on wooden background from top view

        Con la recente dematerializzazione, che, però, non tutte le ragioni hanno attuato, il celiaco può acquistare i prodotti dietetici con la propria tessera sanitaria.

        Il punto vendita specializzato, per poter vendere con il sistema dematerializzato, deve convenzionarsi con l’ASL di competenza.

        Successivamente grazie ad un apposito software, interfaccerà i flussi di cassa derivanti dalle vendite con tessera sanitaria con il gestionale regionale.

        Il gestionale deve processare tutti i passaggi in maniera corretta per poter portare a buon fine le transazioni e generare i rapporti e le fatture verso l’ASL di riferimento.

        La vendita con tessera sanitaria deve completarsi con l’emissione dello scontrino che ha determinate caratteristiche.

        foto di christina wocintechchat com su unsplash

        GDI Celiac è il software gestionale perfettamente interfacciato con i sistemi regionali e che garantisce l’emissione corretta dello scontrino.

        Il tuo punto vendita è dotato di un software che soddisfa tutte le caratteristiche necessarie a un buon funzionamento?

        Se hai necessità di un consulto professionale senza impegno, contattaci e saremo lieti di poterti rispondere.

          Foto di Adriano Gadini da Pixabay

          Febbraio 2020 anche in Friuli Venezia Giulia buoni celiachia

          Da febbraio 2020 anche in Friuli Venezia Giulia sono attivi i buoni dematerializzati celiachia dispensati dal SSN

          Dal primo febbraio 2020 anche in Friuli Venezia Giulia i celiaci possono acquistare i prodotti a loro dedicati in tutti i punti vendita, utilizzando la propria tessera sanitaria.

          Foto di Kampus Production da Pexels

          La dematerializzazione dei buoni per i celiaci è stata possibile grazie all’adesione da parte del Servizio sanitario regionale al progetto Celiachi@-RL della Regione Lombardia.

          I cittadini celiaci friulani e giuliani possono così rifornirsi di prodotti alimentari senza glutine, secondo necessità, su tutto il territorio regionale.

          Basta presentarsi muniti di Carta regionale dei servizi e del codice celiachia; al termine dell’operazione il cittadino riceve sullo scontrino l’informazione dell’ammontare del credito residuo mensile.

          I celiaci di questa regione possono accedere al proprio fascicolo sanitario elettronico effettuando l’iscrizione alla piattaforma Sesamo.

          I negozi specializzati nella vendita di prodotti per celiaci, convenzionati con il servizio sanitario nazionale, devono essere dotati di un apposito software per poter processare correttamente le transazioni.

          Software GDI

          GDI Celiac è perfettamente integrato con il sistema Celiachi@-RL.

          Se hai necessità di una consulenza professionale per il tuo punto vendita, contattaci senza impegno.

            Glutein Free Celiac Disease Concept

            Buoni celiachia: in Puglia sono integrati nel sistema EDOTTO

            I buoni dematerializzati per la celiachia: in Puglia sono stati integrati nel sistema informativo regionale EDOTTO

            Edotto è il Sistema Informativo Sanitario della Regione Puglia, in esercizio dal 2012, come strumento indispensabile per la corretta organizzazione del servizio sanitario regionale.

            Come previsto dalla DGR n. 219 del 23 febbraio 2017 è stato introdotto il processo di dematerializzazione dei buoni per celiaci.

            Foto di Tumisu da Pixabay

            In una prima fase avviata il 1° aprile 2017 era limitato agli esercizi commerciali, alle farmacie ed alle parafarmacie convenzionate con la ASL BAT; successivamente è stato esteso a tutte le altre ASL a partire dal 1° luglio 2017.

            Grazie a questo processo il buono cartaceo è sostituito dal sistema TS-CNS e da un codice celiachia che permette di acquistare i prodotti alimentari dispensati dal SSN per i celiaci.

            Per poter mantenere il contratto per l’erogazione dei prodotti per celiaci dispensati dal SSN, i negozi convenzionati con le ASL si sono adeguati alle nuove specifiche.

            Per soddisfare tutte le caratteristiche necessarie a questo metodo di transazione, il software gestionale GDI Celiac di Ergo-Web è studiato, realizzato e continuamente aggiornato.

            Foto di Markus Spiske da Pixabay

            Per una corretta rendicontazione alla ASL competente, tutti i processi di cassa del punto vendita sono realizzati con tutte le specifiche necessarie.

            Hai un negozio specializzato in prodotti senza glutine o desideri aprire un nuovo punto vendita e vuoi gestire correttamente i buoni celiachia Regione Puglia?

            Contattaci senza impegno per avere una consulenza professionale.

            [contact-form-7 404 "Non trovato"]
            foto di Fotis Fotopoulos da Unsplash

            Il Codice Celiachia regione Toscana, il progetto Cel@RT

            Il Codice Celiachia regione Toscana, il progetto Cel@RT e i negozi specializzati nella vendita di prodotti senza glutine

            La Regione Toscana dal 1° giugno 2019 ha attivato il progetto di dematerializzazione del Buono cartaceo per la celiachia.

            Grazie a questo passaggio il buono cartaceo è sostituito dalla tessera sanitaria e da un codice celiachia che permette di acquistare i prodotti alimentari specifici per celiaci.

            Il Codice Celiachia rientra nel progetto regionale Cel@RT (vedi sistema Celiachi@-RL), che prevede la dematerializzazione dei buoni cartacei e l’introduzione di una piattaforma informatizzata per la gestione di tutto il processo.

            I cittadini a cui è stata certificata la patologia del Morbo Celiaco, o Dermatite Erpetiforme, hanno diritto ad usufruire di un budget mensile per l’acquisto di prodotti alimentari specifici.

            L’importo, spendibile sul territorio regionale, consentirà l’erogazione di alimenti dietetici senza glutine (iscritti nel registro nazionale degli alimenti per celiaci) rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale.

            I negozi specializzati nella vendita di prodotti per celiaci, convenzionati con le ASL, per poter mantenere il contratto per l’erogazione dei prodotti specifici dispensati dal SSN, si sono adeguati alle nuove specifiche.

            Il software gestionale GDI Celiac è studiato, realizzato e continuamente aggiornato per soddisfare tutte le caratteristiche necessarie a questo metodo di transazione.

            Tutti i processi di cassa sono realizzati con le specifiche necessarie per la corretta rendicontazione alla ASL competente.

            foto di Photo Mix da Pixabay

            Vuoi aprire un negozio specializzato in prodotti senza glutine e gestire correttamente i buoni celiachia Regione Toscana?

            Contattaci senza impegno per avere una consulenza professionale.

              foto di Gerd Altmann da Pixabay

              La dematerializzazione dei buoni per i cittadini celiaci

              Negozi specializzati nella vendita di prodotti senza glutine e la dematerializzazione dei buoni per i cittadini celiaci

              Prosegue in Italia il processo di dematerializzazione dei buoni cartacei per i cittadini affetti da morbo celiaco.

              La dematerializzazione aiuta i celiaci e gli intolleranti al glutine, grazie alla spendibilità frazionata, nell’acquisto dei prodotti secondo le necessità alimentari comuni.

              L’obiettivo è l’adozione uniforme a livello nazionale dei buoni digitali, con la possibilità di erogazione circolare tra le diverse regioni.

              foto di Mohamed Hassan da Pixabay

              Attualmente sono presenti situazioni regionali molto diverse:

              La dematerializzazione è un passo importante per agevolare la pubblica amministrazione, i celiaci e i punti vendita.

              • Pubblica amministrazione: vengono ridotti i costi di gestione (stampa dei buoni e personale impegnato alla consegna).
              • Celiaci: niente code per ritirare i buoni, tempi ridotti nella fase di acquisto nei punti vendita (eliminazione delle fustelle da staccare dai prodotti per incollarli sui buoni cartacei).
              • Punti vendita: riduzione dei tempi e dei costi visto che tutto il processo di vendita è integrato nelle funzioni di cassa.
              Software GDI

              In particolare i negozi specializzati in prodotti gluten free possono contare sul software GDI Celiac per la completa gestione del punto vendita.

              Tutte le fasi di rendicontazione contabile per le ASL e per l’agenzia delle entrate diventano trasparenti e automatizzate.

              Per la gestione del tuo negozio utilizzi diversi software?

              Con GDI Celiac, tutti gli adempimenti sono condensati in un unico software gestionale per punti vendita specializzati in prodotti senza glutine.

              Se sei interessato a risparmiare tempo, semplificarti il lavoro e ridurre le spese, contattaci senza impegno per un consulto professionale.

              foto di Emirkhan Bal da Pexels

              Aprire un negozio specializzato in prodotti senza glutine

              Se vuoi avviare un’attività, aprire un negozio specializzato in prodotti senza glutine potrebbe essere la scelta giusta

              Se le tue passioni sono la salute, l’alimentazione e hai uno spirito imprenditoriale, aprire un negozio specializzato in prodotti senza glutine potrebbe essere un’operazione economica redditizia.

              Grazie ad una maggiore precisione diagnostica da parte del SSN, il numero di persone affette da celiachia o da intolleranza al glutine è in costante aumento.

              Sta anche crescendo il numero di persone con altri tipi di intolleranze e allergie alimentari.

              Per aprire un negozio per celiaci è fondamentale che tutte le persone coinvolte nell’attività abbiano conoscenze in fatto di nutrizione ed alimentazione.

              E’ fondamentale avere conoscenze approfondite della celiachia e delle altre allergie ed intolleranze alimentari.

              Per diventare un punto di riferimento per i clienti che hanno necessità alimentari particolari, sarà necessario offrire un servizio competente e professionale.

              foto di Andrea Piacquadio da Pexels

              E’ indispensabile tenersi costantemente aggiornati in materia per dimostrare di avere le conoscenze utili a consigliare e guidare il cliente nell’acquisto consapevole.

              Bisogna anche offrire una vasta gamma di prodotti per rispondere alle reali esigenze dei consumatori che si rivolgono al negoziante.

              Il punto vendita, inizialmente, dovrebbe essere di almeno 100 mq, comprensivo di tutti i locali previsti per questo tipo di attività.

              Per la normale gestione potrebbe bastare una persona ma è preferibile essere in due nei momenti di maggiore affluenza.

              Risulta indispensabile l’utilizzo di un gestionale ad hoc per i punti vendita specializzati in prodotti senza glutine.

              foto di Kaleidico da Unsplash

              È importante saper proporre correttamente l’attività, sui social network, attraverso un sito web e tante altre attività di marketing.

              GDI Celiac è il software gestionale che serve al tuo negozio, le principali caratteristiche sono:

              • aggiornamento Banca Dati “prodotti erogabili” in tempo reale
              • ciclo completamente integrato con i sistemi regionali
              • stampa scontrino prodotti erogabili a carico SSN a norma di legge

              Se ti serve un consulto professionale per il software gestionale contattaci senza impegno.

              Se ti serve un consulto professionale per il sito web e le attività social e di marketing contatta Andrea Lombardini senza impegno.