Ricerca per:
Software GDI

Il mio negozio specializzato: La casa del celiaco, Torino

Il mio negozio specializzato nella vendita di prodotti senza glutine convenzionato ASL: La casa del celiaco, Torino

Ripercorriamo un po’ di storia dal punto di vista di un proprietario di un negozio specializzato in prodotti senza glutine.

Parliamo con Fiorella Vargiu de “La casa del celiaco” di Torino, che ci racconta la sua storia.

Era il 2012 quando, insieme al marito, ha deciso di trasformare la sua esigenza di reperire prodotti senza glutine in un’opportunità di vita lavorativa.

Gli inizi sono stati molto difficili: la celiachia non era ancora molto conosciuta, e molte persone non erano consapevoli di essere affette da tale patologia.

Oltre alla scarsa clientela, si aggiungevano i rimborsi a 90 giorni da parte dell’ASL per i cittadini che usufruivano dei buoni per l’acquisto dei prodotti inseriti nel Registro nazionale degli alimenti senza glutine.

Dopo i primi quattro anni di sacrifici, finalmente la situazione è cambiata in meglio, complice anche il miglioramento del sistema di rimborsi ASL diventato stabile a 60 giorni.

Foto di Tumisu su Pixabay

Con l’arrivo della pandemia nel 2020 e delle conseguenti chiusure forzate, grazie al supporto di Ergo-Web e GDI Celiac, con la possibilità di effettuare la spesa online, è stato possibile superare il difficile momento.

Aiutare i clienti nell’acquisto di prodotti alimentari a loro dedicati, minimizzando il disagio da entrambe le parti, è stato un sollievo.

Siamo felici di poter contare sul supporto di Ergo-Web che, anche in un periodo di difficolta, ha saputo trovare una soluzione efficace per permetterci di continuare ad operare in sicurezza.


Se hai bisogno di un consulto professionale senza impegno, non esitare a contattarci.

    Foto di Adriano Gadini da Pixabay

    Gennaio 2022 buoni celiachia dematerializzati in Calabria

    Da gennaio 2022 la Regione Calabria utilizzerà il sistema Exprivia per passare ai buoni celiachia dematerializzati

    La Regione Calabria si aggiunge alle regioni italiane che hanno saputo adeguarsi al sistema digitalizzato di gestione dei buoni celiachia.

    Il passaggio avverrà il 1° gennaio 2022, data in cui anche i celiaci calabresi potranno usare la tessera sanitaria TS-CNS, per acquistare i prodotti presenti nel Registro nazionale degli alimenti senza glutine.

    I negozi specializzati in prodotti senza glutine in convenzione con il SSN, di conseguenza, dovranno adeguarsi al nuovo sistema per poter continuare ad erogare gli alimenti in convenzione.

    La struttura regionale calabrese utilizza il sistema Exprivia, con il quale il gestionale del punto vendita dovrà interfacciarsi per il buon esito delle transazioni.

    Il nostro software GDI Celiac, è perfettamente integrato con la piattaforma Exprivia e permette la semplificazione gestionale e fiscale del negozio specializzato in alimenti Gluten free.

    Foto di Henri Mathieu-Saint-Laurent da Pexels - Gluten free
    Gluten free

    Quali caratteristiche minime deve avere un buon gestionale?

    • Aggiornamento in tempo reale della Banca Dati prodotti erogabili.
    • Visione globale del business.
    • Consultabile in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.
    • Interfaccia guidata ed assistita.
    • Archivi anagrafici estendibili.
    • Integrazione con Oggetti Multimediali.
    • Office Automation da e verso le suite Microsoft Office e OpenOffice.
    • Office Automation con sistemi di posta elettronica.
    • Codifica dei prodotti.
    • Gestire un numero illimitato di listini prezzi.
    • Gestione spesa con buoni cartacei.
    • Gestione spesa con buoni dematerializzati (dove già attivi).
    • Emissione fattura.
    • Chiusura di cassa.
    • Analisi di magazzino.
    • Inventario.
    • Gestione ordini e fornitori.
    • Adempimenti fiscali.
    • Emissione scontrino prodotti erogati ASL con dicitura “CORRISPETTIVO NON RISCOSSO”.
    • Spesa online.
    • Integrazione con e-commerce.

    Se sei interessato a maggiori informazioni, non esitare a contattarci senza impegno.

    Foto di Pete Linforth da Pixabay

    Il tuo e-commerce specializzato in prodotti per la celiachia

    Pensi che anche il tuo negozio specializzato in prodotti per la celiachia ha bisogno di un e-commerce dedicato?

    Con l’avvento della pandemia denominata COVID-19, anche i negozi specializzati in prodotti senza glutine si sono trovati a dover fronteggiare l’emergenza.

    Alcuni celiaci avevano difficoltà a recarsi presso il punto vendita di prodotti senza glutine, quando questo si trovava al di fuori del loro comune di residenza.

    Il disagio maggiore era dettato dalla difficoltà di utilizzare i buoni dematerializzati per procedere agli acquisti.

    Noi di Ergo-Web siamo riusciti a sostenere concretamente i punti vendita dei nostri clienti, grazie alla versatilità del nostro gestionale GDI Celiac.

    foto creata da master1305 - it.freepik.com

    Per merito di una corretta implementazione, abbiamo reso possibile l’erogazione dei prodotti a distanza mantenendo gli standard di sicurezza per gli acquirenti.

    L’emergenza è ormai alle spalle, ma, purtroppo alcuni disagi permangono; siamo sempre alla ricerca delle migliori soluzioni per mantenere sicura e professionale l’attività commerciale dei nostri clienti.

    In quest’ottica Ergo-Web, in collaborazione con A.I.N.C. ha sviluppato la tua piattaforma di e-commerce specializzata in prodotti per la celiachia completamente integrato con il gestionale GDI Celiac.

    Se pensi che anche il tuo negozio specializzato in prodotti per la celiachia ha bisogno di un e-commerce dedicato, hai trovato la soluzione alla tua necessità.

    Se il tuo punto vendita utilizza il gestionale GDI Celiac, contattaci per rendere il tuo negozio accessibile anche online.

    Se il tuo esercizio non utilizza ancora il nostro software, contattaci per scoprire i vantaggi di GDI Celiac per la gestione del tuo business.

    code g81157ecfa 1920

    Il software gestionale per negozi di prodotti senza glutine

    GDI Celiac è il software gestionale per i negozi specializzati nella vendita di prodotti senza glutine per i celiaci

    La gestione di un negozio di alimenti per celiaci e altre intolleranze ha bisogno di un’attenzione particolare, perché deve garantire la completa compatibilità con il sistema sanitario regionale.

    La vendita di prodotti senza glutine deve essere conforme alle direttive regionali per soddisfare l’integrazione con i buoni dematerializzati.

    foto di thisisengineering su pexels

    Il negozio specializzato in alimenti per celiaci deve anche garantire gli alti standard di sicurezza per la vendita dei prodotti inseriti nel registro nazionale degli alimenti senza glutine.

    GDI Celiac è il software gestionale creato per i negozi di alimenti per celiaci, perfettamente integrato con i sistemi regionali per la gestione dei buoni dematerializzati.

    Ergo-Web ha studiato e realizzato le Soluzioni gestionali dei negozi per celiaci, ottimizzandone le funzioni e automatizzando le procedure di cassa.

    Software GDI

    Grazie a GDI Celiac, il titolare del negozio di prodotti senza glutine è in grado di assolvere agli obblighi contabili e fiscali con poche semplici azioni come, per esempio, premere un semplice tasto.

    Come la recente storia ci insegna, il software per il negozio per celiaci deve poter garantire un’integrazione con l’e-commerce.

    Il software gestionale del tuo negozio può garantire tutto questo?

    Se vuoi maggiori informazioni, contattaci senza impegno.

      Tessera sanitaria

      Convenzione ASL per la vendita dei prodotti per celiaci

      Al negozio specializzato nei prodotti senza glutine serve la convenzione ASL per la vendita dei prodotti per celiaci

      Una caratteristica fondamentale per il successo di un negozio specializzato nella vendita di prodotti senza glutine è la convenzione ASL per la vendita dei prodotti ai cittadini celiaci.

      Le persone affette da celiachia, godono di un’agevolazione importante dispensata dal SSN per poter soddisfare le loro esigenze alimentari.

      Le necessità sanitarie prevedono un’alimentazione controllata e gli alimenti ammessi rientrano in un apposito registro nazionale costantemente aggiornato.

      Gluten free food. Various pasta, bread and snacks on wooden background from top view

      Con la recente dematerializzazione, che, però, non tutte le ragioni hanno attuato, il celiaco può acquistare i prodotti dietetici con la propria tessera sanitaria.

      Il punto vendita specializzato, per poter vendere con il sistema dematerializzato, deve convenzionarsi con l’ASL di competenza.

      Successivamente grazie ad un apposito software, interfaccerà i flussi di cassa derivanti dalle vendite con tessera sanitaria con il gestionale regionale.

      Il gestionale deve processare tutti i passaggi in maniera corretta per poter portare a buon fine le transazioni e generare i rapporti e le fatture verso l’ASL di riferimento.

      La vendita con tessera sanitaria deve completarsi con l’emissione dello scontrino che ha determinate caratteristiche.

      foto di christina wocintechchat com su unsplash

      GDI Celiac è il software gestionale perfettamente interfacciato con i sistemi regionali e che garantisce l’emissione corretta dello scontrino.

      Il tuo punto vendita è dotato di un software che soddisfa tutte le caratteristiche necessarie a un buon funzionamento?

      Se hai necessità di un consulto professionale senza impegno, contattaci e saremo lieti di poterti rispondere.

        Foto di Free-Photos da Pixabay

        Quali sono i prodotti senza glutine dispensati dal SSN?

        Dove trovo le informazioni per sapere quali sono i prodotti venduti nei negozi senza glutine dispensati dal SSN?

        Per sapere quali sono i prodotti dispensati dal SSN, è possibile consultare il Registro Nazionale dei prodotti erogabili a carico del SSN.

        Foto di Ro Ma da Pixabay

        Il Registro viene aggiornato mensilmente ed è articolato in 3 sezioni, ciascuna ordinata per prodotto e per impresa.

        • ALIMENTI A FINI MEDICI SPECIALI (AFMS)

        Sono elencati tutti i prodotti notificati come AFMS per specifici trattamenti dietetici.

        L’erogabilità è limitata agli alimenti che risultano idonei al trattamento dietetico delle patologie contemplate.

        • ALIMENTI SENZA GLUTINE SPECIFICAMENTE FORMULATI PER CELIACI

        Sono elencati tutti i prodotti appartenenti alle categorie di alimenti conformi alla normativa vigente.

        Le imprese hanno facoltà di apporre un logo sull’etichetta dei prodotti elencati nella sezione “Alimenti senza glutine”.

        • FORMULE PER LATTANTI
        foto creata da master1305 - it.freepik
        foto creata da master1305 – it.freepik

        A partire da ottobre 2018, vengono temporaneamente pubblicati due “registri transitori” per ogni sezione.

        • il “Registro nazionale” contiene i prodotti notificati dal 2015, compresi quelli notificati dal 2 luglio 2018 con la procedura online.
        • il “Registro transitorio”, contiene tutti i prodotti notificati fino al 31 dicembre 2014 attraverso il precedente sistema; a partire dal primo gennaio 2022, la parte relativa agli alimenti senza glutine non sarà più pubblicata.

        Il software gestionale del punto vendita specializzato in prodotti senza glutine deve essere costantemente aggiornato per garantire la sicurezza e la salute dei clienti.

        GDI Celiac è in grado di garantire un costante aggiornamento della propria banca dati, anche con gli alert dei prodotti da ritirare per contaminazione.

        Contattaci senza impegno per un consulto professionale.

        [contact-form-7 404 "Non trovato"]
        Foto di Mikael Blomkvist da Pexels

        Quanto mi costa aprire un negozio di prodotti per celiaci?

        Vorrei aprire un negozio gluten free in convenzione ASL. Ma quanto mi costa aprire un negozio di prodotti per celiaci?

        L’apertura di un negozio per Celiaci e Intolleranze Alimentari convenzionato con l’ASL, come abbiamo già visto, ha bisogno di uno spazio opportuno e deve trovarsi in una posizione adeguata.

        Come tutte le attività commerciali bisogna tener conto, in fase progettuale, di quale budget è necessario per iniziare senza errori.

        Un calcolo sbagliato o superficiale, come ha evidenziato Fabio Ramaroli (presidente A.I.N.C.), nel breve periodo ha comportato il fallimento e la chiusura dei negozi mal consigliati o attratti da iniziative low budget.

        Foto di Christina Morillo da Pexels

        I punti vendita specializzati gluten free rappresentano un’eccezione rispetto ai negozi tradizionali, perché hanno a catalogo prodotti senza glutine specifici con onere a carico del SSN.

        Di conseguenza, gli importi per la merce venduta ai clienti con i buoni celiachia non vengono incassati immediatamente, ma saranno pagati dalla ASL competente a 60 giorni (raramente a 30 giorni) dalla chiusura mensile.

        Il budget di progetto, che stabilisce quali oneri debbano essere sostenuti per raggiungere gli obiettivi di apertura e mantenimento del negozio, si distingue in due voci principali:

        • Budget di partenza.
        • Budget di scorta.

        Budget di partenza: sono tutte le spese inderogabili all’avvio dell’attività, cioè affitto dei locali, utenze, arredamento e software gestionale; bisogna anche prevedere il primo acquisto di prodotti.

        Budget di scorta: dopo l’apertura, fino all’arrivo dei rimborsi ASL, è consigliato considerare le spese per l’acquisto di altri due ordini di rifornimento prodotti.

        Fabio Ramaroli, presidente dell’Associazione Italiana Negozi Celiachia, grazie alla sua pluriennale esperienza, ha stimato il budget di progetto nella cifra di 100.000 €.

        Foto di martaposemuckel da Pixabay

        Prossimamente vedremo come il software GDI Celiac risulti lo strumento indispensabile per la completa gestione del tuo negozio senza glutine.

        Se sei interessato ad aprire un negozio per celiaci e vuoi maggiori informazioni, contatta l’Associazione Italiana Negozi Celiachia.

        Se vuoi maggiori informazioni riguardanti il software per il tuo negozio, contattaci senza impegno.

          Foto di Lorenzo da Pexels

          Aprire un negozio per celiaci: come faccio a scegliere dove?

          Aprire un negozio per celiaci convenzionato ASL: come faccio a scegliere la zona dove poter insediare la mia attività?

          Sono tante le domande che si deve porre chi è intenzionato ad aprire un punto vendita specializzato in prodotti senza glutine.

          L’apertura di un negozio per Celiaci e Intolleranze Alimentari convenzionato con l’ASL, come abbiamo già visto, necessita di uno spazio adeguato.

          Tessera sanitaria
          Tessera sanitaria

          Scegliere la zona giusta richiede opportune ricerche, preferibilmente di persona; bisogna verificare i competitor diretti e indiretti e, come vedremo prossimamente, è meglio effettuare alcune ricerche di mercato.

          È indispensabile prendere in considerazione luoghi densamente abitati o comunque città di provincia con almeno 15.000 abitanti.

          I punti vendita specializzati in prodotti senza glutine rappresentano un’eccezione rispetto ai negozi tradizionali, perché hanno a catalogo merce specifica con onere a carico del SSN.

          Uno dei fattori importanti per scegliere il luogo ideale è l’assenza di competitor diretti nelle vicinanze.

          Come giustamente ci suggerisce Fabio Ramaroli (presidente dell’Associazione Italiana Negozi Celiachia) la concorrenza si differenzia in:

          • Punti vendita specializzati (diretta).
          • Grande Distribuzione Organizzata (indiretta).
          • Farmacie (indiretta).

          I tre canali di vendita non sono in conflitto tra di loro, come evidenzia il presidente dell’ A.I.N.C.: nelle farmacie e nella GDO non vengono offerte grandi possibilità di scelta per tipologia e per alternative.

          In questo panorama, i negozi specializzati in prodotti senza glutine si differenziano per la vasta e variegata scelta di prodotti disponibili.

          In particolare è possibile reperire anche prodotti freschi e surgelati di qualità, confezionati da aziende non presenti negli altri canali.

          Foto di Free-Photos da Pixabay

          Di conseguenza, la concorrenza diretta a cui porre maggiore attenzione è la presenza o meno di altri punti vendita specializzati negli alimenti gluten free.

          Prossimamente vedremo come il software GDI Celiac risulti lo strumento indispensabile per la gestione del tuo negozio senza glutine.

          Se sei interessato ad aprire un negozio per celiaci e vuoi maggiori informazioni, contatta l’Associazione Italiana Negozi Celiachia.

          Se vuoi maggiori informazioni riguardanti il software per il tuo negozio, contattaci senza impegno.

          [contact-form-7 404 "Non trovato"]
          foto di Robin Higgins da Pixabay

          Aprire un negozio per celiaci: quanti metri quadri servono

          Aprire un negozio per celiaci convenzionato ASL: quanti metri quadri servono per avere uno spazio espositivo adeguato?

          Per merito di una maggiore precisione diagnostica, l’individuazione di persone affette da celiachia è in costante aumento.

          Aprire un’attività commerciale è il sogno di molti, e nel comparto alimentare si sta sviluppando un maggiore interesse verso gli alimenti “SENZA” (glutine, lattosio, …).

          Gluten free flour and cereals millet, quinoa, corn bread, brown buckwheat, rice with text gluten free

          Nello specifico, i punti vendita specializzati in prodotti senza glutine rappresentano una realtà a sé stante, in quanto, a catalogo, hanno prodotti specifici con onere a carico del SSN.

          Una delle domande che deve porsi chi vuole aprire un negozio GLUTEN FREE è:

          quanti metri quadri servono per avere uno spazio espositivo adeguato?

          Nella rete sono diverse le soluzioni offerte: si va da 45 fino a 120 mq; quindi va bene qualsiasi metratura?

          Ho rivolto la stessa domanda a Fabio Ramaroli, presidente A.I.N.C. (Associazione Italiana Negozi Celiachia), il quale, grazie alla sua esperienza, è stato molto esaustivo nella risposta.

          Per un esercente che ha intenzione di aprire questo tipo di attività, e che desidera soprattutto che duri nel tempo, è importante fin da subito offrire al potenziale cliente una vasta scelta di prodotti differenziandosi dai competitor.

          La metratura ideale per un punto vendita specializzato in prodotti senza glutine è di 100 mq: bisogna tener conto di poter esporre alla vendita un buon catalogo di prodotti.

          Per avere un negozio che possa offrire un servizio di buon livello bisogna considerare un’offerta tra i 700 e i 1.000 prodotti destinati alla vendita.

          Non bisogna sottovalutare la parte di merce surgelata, oltre ad una sezione di prodotti freschi.

          Se sei interessato ad aprire un negozio per celiaci e vuoi maggiori informazioni, contatta l’Associazione Italiana Negozi Celiachia.

          Se vuoi maggiori informazioni per il software per il tuo negozio, contattaci senza impegno.

            foto di Fotis Fotopoulos da Unsplash

            Il Codice Celiachia regione Toscana, il progetto Cel@RT

            Il Codice Celiachia regione Toscana, il progetto Cel@RT e i negozi specializzati nella vendita di prodotti senza glutine

            La Regione Toscana dal 1° giugno 2019 ha attivato il progetto di dematerializzazione del Buono cartaceo per la celiachia.

            Grazie a questo passaggio il buono cartaceo è sostituito dalla tessera sanitaria e da un codice celiachia che permette di acquistare i prodotti alimentari specifici per celiaci.

            Il Codice Celiachia rientra nel progetto regionale Cel@RT (vedi sistema Celiachi@-RL), che prevede la dematerializzazione dei buoni cartacei e l’introduzione di una piattaforma informatizzata per la gestione di tutto il processo.

            I cittadini a cui è stata certificata la patologia del Morbo Celiaco, o Dermatite Erpetiforme, hanno diritto ad usufruire di un budget mensile per l’acquisto di prodotti alimentari specifici.

            L’importo, spendibile sul territorio regionale, consentirà l’erogazione di alimenti dietetici senza glutine (iscritti nel registro nazionale degli alimenti per celiaci) rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale.

            I negozi specializzati nella vendita di prodotti per celiaci, convenzionati con le ASL, per poter mantenere il contratto per l’erogazione dei prodotti specifici dispensati dal SSN, si sono adeguati alle nuove specifiche.

            Il software gestionale GDI Celiac è studiato, realizzato e continuamente aggiornato per soddisfare tutte le caratteristiche necessarie a questo metodo di transazione.

            Tutti i processi di cassa sono realizzati con le specifiche necessarie per la corretta rendicontazione alla ASL competente.

            foto di Photo Mix da Pixabay

            Vuoi aprire un negozio specializzato in prodotti senza glutine e gestire correttamente i buoni celiachia Regione Toscana?

            Contattaci senza impegno per avere una consulenza professionale.