Ricerca per:
foto di Fotis Fotopoulos da Unsplash

Il Codice Celiachia regione Toscana, il progetto Cel@RT

Il Codice Celiachia regione Toscana, il progetto Cel@RT e i negozi specializzati nella vendita di prodotti senza glutine

La Regione Toscana dal 1° giugno 2019 ha attivato il progetto di dematerializzazione del Buono cartaceo per la celiachia.

Grazie a questo passaggio il buono cartaceo è sostituito dalla tessera sanitaria e da un codice celiachia che permette di acquistare i prodotti alimentari specifici per celiaci.

Il Codice Celiachia rientra nel progetto regionale Cel@RT (vedi sistema Celiachia@RL), che prevede la dematerializzazione dei buoni cartacei e l’introduzione di una piattaforma informatizzata per la gestione di tutto il processo.

I cittadini a cui è stata certificata la patologia del Morbo Celiaco, o Dermatite Erpetiforme, hanno diritto ad usufruire di un budget mensile per l’acquisto di prodotti alimentari specifici.

L’importo, spendibile sul territorio regionale, consentirà l’erogazione di alimenti dietetici senza glutine (iscritti nel registro nazionale degli alimenti per celiaci) rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale.

I negozi specializzati nella vendita di prodotti per celiaci, convenzionati con le ASL, per poter mantenere il contratto per l’erogazione dei prodotti specifici dispensati dal SSN, si sono adeguati alle nuove specifiche.

Il software gestionale GDI Celiac è studiato, realizzato e continuamente aggiornato per soddisfare tutte le caratteristiche necessarie a questo metodo di transazione.

Tutti i processi di cassa sono realizzati con le specifiche necessarie per la corretta rendicontazione alla ASL competente.

foto di Photo Mix da Pixabay

Vuoi aprire un negozio specializzato in prodotti senza glutine e gestire correttamente i buoni celiachia Regione Toscana?

Contattaci senza impegno per avere una consulenza professionale.

    foto di Gerd Altmann da Pixabay

    La dematerializzazione dei buoni per i cittadini celiaci

    Negozi specializzati nella vendita di prodotti senza glutine e la dematerializzazione dei buoni per i cittadini celiaci

    Prosegue in Italia il processo di dematerializzazione dei buoni cartacei per i cittadini affetti da morbo celiaco.

    La dematerializzazione aiuta i celiaci e gli intolleranti al glutine, grazie alla spendibilità frazionata, nell’acquisto dei prodotti secondo le necessità alimentari comuni.

    L’obiettivo è l’adozione uniforme a livello nazionale dei buoni digitali, con la possibilità di erogazione circolare tra le diverse regioni.

    foto di Mohamed Hassan da Pixabay

    Attualmente sono presenti situazioni regionali molto diverse:

    La dematerializzazione è un passo importante per agevolare la pubblica amministrazione, i celiaci e i punti vendita.

    • Pubblica amministrazione: vengono ridotti i costi di gestione (stampa dei buoni e personale impegnato alla consegna).
    • Celiaci: niente code per ritirare i buoni, tempi ridotti nella fase di acquisto nei punti vendita (eliminazione delle fustelle da staccare dai prodotti per incollarli sui buoni cartacei).
    • Punti vendita: riduzione dei tempi e dei costi visto che tutto il processo di vendita è integrato nelle funzioni di cassa.
    Software GDI

    In particolare i negozi specializzati in prodotti gluten free possono contare sul software GDI Celiac per la completa gestione del punto vendita.

    Tutte le fasi di rendicontazione contabile per le ASL e per l’agenzia delle entrate diventano trasparenti e automatizzate.

    Per la gestione del tuo negozio utilizzi diversi software?

    Con GDI Celiac, tutti gli adempimenti sono condensati in un unico software gestionale per punti vendita specializzati in prodotti senza glutine.

    Se sei interessato a risparmiare tempo, semplificarti il lavoro e ridurre le spese, contattaci senza impegno per un consulto professionale.

    Software GDI

    Celiachia@RL: sicurezza totale per i clienti celiaci

    Ergo-Web, l’Associazione Italiana Negozi Celiachia (A.I.N.C.), Regione Lombardia e LISPA, hanno strettamente collaborato alla realizzazione del sistema Celiachia@RL che, per primo, ha permesso, a livello nazionale, la dematerializzazione dei buoni per l’acquisto degli alimenti senza glutine, con conseguente semplificazione e sicurezza per il negoziante e per l’utente finale.

    Tessera sanitaria
    Tessera sanitaria

    Al momento questo sistema è utilizzato unicamente dai negozi specializzati in vendita di alimenti gluten-free e da alcuni marchi della grande distribuzione.

    Per quale motivo i negozi che si avvalgono del software GDI Celiac differiscono dalle farmacie? Il motivo è semplice da spiegare: grazie ad un processo di cassa integrato con i diversi sistemi regionali di buoni dematerializzati, tutti i pagamenti sono sotto controllo del titolare della tessera sanitaria.

    Questo garantisce la totale sicurezza del cliente celiaco, unico a conoscenza del proprio codice PIN, in quanto il software GDI Celiac prevede che il celiaco stesso utilizzi la sua tessera sanitaria digitando il codice una volta completato l’acquisto.

    La tessera sanitaria viene in tal modo usata come se fosse un bancomat, o carta di credito.

    Al momento, nelle farmacie, questo sistema non è ancora in uso e non si capisce bene il perché.

    Dopo quanto accaduto ad aprile in una farmacia di Busto Arsizio (VA), si spera che anche questi punti vendita si avvalgano al più presto del sistema Celiachia@RL.

    foto di Ondrej Janovec da Pixabay

    Da un articolo pubblicato il 27 aprile 2021 su il giorno.it, dopo una denuncia ai carabinieri, da parte di una cliente celiaca, si è infatti scoperto che il farmacista, con la scusa di semplificare il processo di acquisto ai suoi clienti, si faceva dare il codice PIN.

    Peccato che, invece di agevolare i suoi clienti, li truffava utilizzando parte del credito residuo e, addirittura, in alcuni casi, azzerandolo del tutto.

    I carabinieri hanno scoperto che il farmacista aveva “collezionato” 250 PIN personali di clienti celiaci, alcuni dei quali ignari di ciò che capitava al loro credito.

    foto di djedj da Pixabay

    Ergo-Web e i punti vendita che utilizzano GDI Celiac sono a fianco del malato celiaco e ne tutelano i diritti economici grazie ad un processo di acquisto sicuro.

    Inoltre la tranquillità è garantita anche dal costante aggiornamento di un database contenente tutti i prodotti garantiti senza glutine.


    Se hai un punto vendita e non hai ancora integrato il metodo di pagamento con il sistema dematerializzato della tua regione, contattaci per una consulenza professionale.

      Nuovo sito Ergo-Web

      E’ online il nuovo sito Ergo-Web, completamente rinnovato nella grafica e nelle funzionalità

      Febbraio 20 09:00 ÷ 18:00 CET

      Gratuito

      Ergo-Web

      393 9312805

      Visualizza il sito dell'Organizzatore

      Ergo-Web

      Via Caduti Albatesi, 1
      Como, Como 22100 Italia
      + Google Maps
      +393939412259
      Visualizza il sito del Luogo

      Il nuovo sito Ergo-Web è online. E’ stato completamente rinnovato sia nella veste grafica sia nelle funzionalità.

       

      Con il tempo è stata raggiunta un’alta specializzazione nei gestionali dedicati ai punti vendita di prodotti senza glutine.

       

      Il software GDI Celiac è perfettamente integrabile con i sistemi informatici dei buoni regionali dematerializzati.

       

      Celiachia@RL, EDOTTO, GOpenCare e Lepida ARGEB progetto sole sono i sistemi al momento attivi.

       

      Seguiamo costantemente le evoluzioni delle esigenze organizzative dei punti vendita e delle amministrazioni SSN regionali.

       

      E’ possibile visualizzare nella mappa i diversi sistemi regionali utilizzati.

      Eventi in programma